Italia sull’ottovolante: contro San Marino pioggia di reti e buone indicazioni

giugno 1, 2017

Una valanga di reti e di buoni spunti per il commissario tecnico Ventura: l’Italia dei giovani, che il selezionatore ha plasmato durante le tre sessioni di stage sin qui effettuate, ha profittato dell’amichevole contro San Marino per mettere in mostra i suoi gioielli, molti dei quali potrebbero l’asse portante della Nazionale nel biennio che porterà a Euro 2020Otto reti, quattro per tempo, sono il bottino realizzato dagli azzurri contro i modesti e volenterosi ragazzi sammarinesi: in evidenza Lapadula, autore di una tripletta. Da sottolineare anche il gioiello di Politano, che ha battuto il portiere avversario con un pregevole pallonetto.

La cronaca: l’avversario di giornata non è chiaramente trascendentale, dato che San Marino occupa la casella numero 204 del ranking Fifa. Il test però, al di là della caratura dell’avversario, è servito a  Ventura per avere le idee chiare sui giovani azzurri coinvolti negli stages di questi mesi. L’incontro giocato ieri sera al Castellani di Empoli, quindi, è stata la prima vera occasione di vedere all’opera quella che può essere considerata l’Italia del domani, con alcuni prospetti molto interessanti. Il 4-2-4 venturiano è molto stuzzicante nel quartetto offensivo, dove accanto alla coppia di attaccanti centrali composta da Petagna e Lapadula agivano le ali Berardi e Chiesa: le movenze del giovanissimo giocatore viola fanno sognare, essendo molto simili a quelle del padre Enrico.

In difesa spicca la presenza di Conti e Caldara, tra le colonne della sorprendente Atalanta di quest’anno: Baselli e Gagliardini costituiscono l’asse mediana della squadra, unendo una buona dose di qualità e quantità. Il primo tempo degli azzurri è buono, con i ragazzi di Ventura che cercano spesso e volentieri fraseggi veloci ed efficaci, spingendo molto sugli esterni (Conti in primis) e cercando le ispirazioni di Domenico Berardi, classe 1994 e per l’occasione capitano della squadra. La prima frazione porta in dote ben quattro reti: Lapadula sblocca la gara di testa su corner di Conti, quindi Ferrari raddoppia con una zuccata su calcio d’angolo di Baselli. Petagna fa tris profittando di una topica difensiva dei sammarinesi e Lapadula fa bis sfruttando un gran suggerimento in verticale di Berardi.

Nella ripresa arrivano tante sostituzioni, con Ventura che da spazio a Cataldi, Politano, Pellegrini, Falcinelli, Caprari e Biraghi: la fame di gol dei giovani azzurri, però, non si placa: Caldara mette la sua firma sul match, poi Lapadula sigla la sua personalissima tripletta. Il gol più bello della serata, come accennato in precedenza, lo sigla l’esterno del Sassuolo Politano con un pregevole pallonetto. L’ottava rete italiana è in realtà un gentile regalo della difesa di San Marino: Bonini, con un’autorete, batte infatti l’incolpevole Simoncini arrotondando ulteriormente il punteggio.

Ventura è felice della prestazione, sottolineando come partite del genere aiutino a “creare il senso di appartenenza alla Nazionale”. Prossimo appuntamento degli azzurri sarà l’amichevole con l’Uruguay, mercoledì 7 giugno. La strada verso la qualificazione a Russia 2018, invece, ricomincerà giorno 11 contro il Liechtenstein.

 

Tabellino:

ITALIA-SAN MARINO 8-0 (4-0)
Italia
(4-2-4): Scuffet; Conti (24° st Biraghi), Caldara, G.Ferrari, D’Ambrosio; Baselli (1° st Pellegrini), Gagliardini (1° st Cataldi); Berardi (1° st Politano), Petagna 6.5 (1°st Falcinelli), Lapadula, Chiesa  (18° st Caprari). In panchina: Gollini, Calabria, A.Ferrari. Allenatore: Ventura.

San Marino (4-2-3-1): Benedettini (1° st Simoncini); Cesarini  (18° st Bonini), Cevoli  (26° st Mazza), Biordi  (41° st Stefanelli), Brolli , Cervellini, A.Golinucci; Hirsch, Tosi (11° st Della Valle), Vitaioli (18° st Zafferani); Rinaldi. In panchina: Manzaroli, Palazzi, E.Galinucci, Tommasini. Allenatore: Manzaroli.
Arbitro: Schaerer (Svizzera)

 

Gabriele Pulvirenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *