Il Tornado Belga travolge la Tunisia: 5-2 allo Spartak Stadium

giugno 23, 2018

Una partita incredibile quella tra Belgio e Tunisia nel Girone G dei mondiali di calcio 2018.I Diavoli Rossi travolgono per 5-2 la Tunisia e ipotecano il passaggio agli ottavi di finale. La Tunisia invece prepara il ritorno a casa, dopo l’ultima partita del girone che la vedrà confrontarsi con la nazionale Panamense. Allo Spartak Stadium una prestazione eccezionale quella di oggi del Belgio, e in particolare di Hazard e Lukaku, entrambi autori di due pregevoli doppiette.

PRIMO TEMPO

Un’intensità di gioco quanto mai elevata caratterizza l’intera prima frazione di gioco. Al possesso continuato e all’estenuante circolazione di palla  del Belgio, la Tunisia risponde con grande corsa e determinazione. Passano appena sei minuti dal fischio d’inizio del direttore di gara e i Diavoli Rossi si portano però in vantaggio con Ezen Hazard, freddo nel trasformare il tiro dal dischetto causato dal fallaccio in area di Syam Ben Yousseff. La rete dell’uno a zero aumenta esponenzialmente l’entusiasmo degli uomini di Roberto Martinez che iniziano a giocare su ritmi insostenibili per gli avversari. Al 13° ci prova da lontano Witsel, ma la sua conclusione viene respinta dalla retroguardia tunisina. Si tratta del preludio al raddoppio della nazionale belga, che trova con Lukaku – bravissimo a smarcarsi e a incrociare dal limite dell’area – la rete del 2-0.

La Tunisia prova a reagire e riesce subito ad accorciare le distanze grazie al gran colpo di testa di Dylan Bronn, bravo ad anticipare tutti sugli sviluppi di un calcio di punizione. I nordafricani riconquistano fiducia e provano a ristabilire il risultato in parità con Ferjani Sassi che al 31° calcia di pochissimo a lato dal palo sinistro della porta difesa da Courtois. Gli ultimi quindici minuti di gioco restano in sostanziale equilibrio, ma all’ultimo giro di orologio colpisce ancora Romelu Lukaku con un magnifico scavetto che concretizza lo splendido assist servitogli da Thomas Meunier. Una doccia fredda per la Tunisia che si trova sotto di due reti all’inizio della seconda frazione di gioco.

SECONDO TEMPO

Malgrado il doppio vantaggio e la consapevolezza di avere mezzi tecnici decisamente superiori agli avversari, i Diavoli Rossi partono alla grande nella seconda frazione di gioco e calano il poker al 51° con la grandissima giocata di Eden Hazard: il gioiello del Chelsea salta due difensori, poi il portiere e segna infine a porta vuota, centrando la doppietta personale come il compagno di squadra Lukaku. La Tunisia ci mette l’anima e il cuore, ma si ritrova in completa balia degli avversari, L’unico tentativo dei nordafricani è quello di Sassi che al 56° prova a sorprendere il portiere belga da fuori, ma la palla termina abbondantemente a lato.

Pochi minuti più tardi il Belgio prova a servire la Manita con Carrasco il cui tiro a giro, stupendo, termina fuori di pochissimo. Il match ormai è un monologo dei Diavoli Rossi e in particolare la rete del 5-1 diventa una sfida personale per Michy Batshuayi (entrato al posto di Hazard). L’attaccante del Borussia Dortmund colleziona quattro clamorose palle gol nello spazio di dieci minuti, senza centrare l’obiettivo per via di pochi millimetri, prima una grande parata del portiere tunisino e una clamorosa traversa poi. All’89° di gioco però Batshuayi riesce finalmente a entrare nel tabellino dei marcatori, trasformando in diagonale sul grande assist servito da Youri Tielemans. Lo stesso Batshuayi  potrebbe siglare la doppietta un minuto dopo, ma è invece Wahbi Khazri a siglare la rete del 5-2 finale, dopo aver ricevuto in area il preciso passagio di Hamdi Nagguez.

Un finale pirotecnico di una partita divertentissima che segna già due certezze. Il Belgio vola agli ottavi di finale, mentre per la Tunisia è già tramontata qualunque speranza di qualificazione.

 

Belgio – Tunisia 5-2: IL TABELLINO

BELGIO (3-4-3): Courtois; Alderweireld, Boyata, Vertonghen; Meunier, Witsel, De Bruyne, Carrasco; Mertens (86′ Tielemans), R. Lukaku (59′ Fellaini), E. Hazard (68′ Batshuayi)

TUNISIA (4-2-3-1): Ben Mustapha; Bronn (24′ Naguez), Ben Youssef (41′ Benalouane), Meriah, Maaloul, Skhiri, Sassi (59′ Sliti), Khaoui, Badri, F. Ben Youssef, Khazri.

RETI: 7′ Rig. Hazard (B), 16′ Lukaku (B), 18′ Bronn (T), 45’+4′ Lukaku (B), 51′ Hazard (B), 91′ Bathsuayi (B), 93′ Khazri (T)

 

Gabriele Pulvirenti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *